Tabacco illegale, sequestrati 12 chili di sigarette di contrabbando

610 pacchetti importati dalla Moldavia

Nell’ambito di un servizio di controllo economico del territorio, i Baschi Verdi di Padova hanno intensificato le attività volte al contrasto del fenomeno dell’illecita commercializzazione di Tabacchi Lavorati Esteri, presidiando le zone del capoluogo patavino che, sulla base di pregresse attività di polizia giudiziaria nonché in esito agli ordinari servizi di osservazione, sono risultate essere luogo abituale di ritrovo di venditori ambulanti ed avventori di tabacchi di contrabbando, sottoponendo a sequestro 12,2 chili di sigarette importate illegalmente nel territorio nazionale.

Nella tarda mattinata di domenica 18, una pattuglia di Finanzieri in borghese, percorrendo via Longhin, ha notato un soggetto, il quale, accortosi di essere osservato, con circospezione e in evidente stato di agitazione, tentava di occultare delle scatole tra i rovi di un cespuglio nei dintorni. Prontamente fermato per il comportamento sospetto, su richiesta dei Finanzieri il soggetto mostrava il contenuto delle scatole: stipate all’interno delle stesse vi erano complessivamente 61 stecche di sigarette importate illegalmente dalla Moldavia e, pertanto, prive del sigillo del Monopolio dello Stato italiano. Sigarette dai marchi più ricercati dai fumatori, del peso complessivo di 12,2 chili, sottoposte a sequestro in quanto introdotte nel territorio nazionale senza aver assolto i prescritti obblighi doganali.

Il soggetto moldavo, dell’età di 43 anni, residente a Padova e con precedenti specifici, veniva deferito alla locale Procura della Repubblica in quanto responsabile del reato di Contrabbando di Tabacchi Lavorati Esteri, previsto dall’art. 291 bis del D.P.R. 43/1973 (Testo Unico Leggi Doganali). L’attività di servizio nello specifico settore del contrasto del fenomeno del contrabbando rappresenta parte integrante dell’azione del Corpo della Guardia di Finanza a tutela degli operatori del settore (fortemente danneggiati da vendite di sigarette al di fuori dei circuiti legali), dei consumatori (i quali non sono garantiti nella effettiva qualità delle sigarette) e a garanzia delle entrate erariali.