Sorpresi a rubare l’oro, denunciati tre rom ma bottino sparito

I tre sono stati bloccati dai carabinieri di Vicenza grazie al numero di targa memorizzato dalla vittima del furto

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vicenza, nella serata di ieri, 22 agosto, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per concorso in furto aggravato in abitazione, A.B. 38enne, C.B. 36enne e G.G. 21enne tutti di nazionalità rumena senza fissa dimora.

Il terzetto, poco prima delle 19 e 30 a bordo di un’autovettura, raggiungeva viale Anconetta; uno dei tre denunciati, previa effrazione, si introduceva all’interno di un abitazione sottraendo una collana, un orologio ed un anello in oro.

Poco dopo sopraggiungeva il proprietario e l’individuo, vistosi scoperto, si dileguava all’esterno raggiungendo l’autovettura che, nel frattempo, era rimasta nei pressi con a bordo i due complici che si dava alla fuga.

L’immediata chiamata al 112 da parte della vittima, che forniva anche il numero di targa, permetteva ai militari dell’Arma di intercettare l’autovettura dei fuggitivi lungo strada Postumia; prontamente bloccati e sottoposti a perquisizione senza che venisse rinvenuta la refurtiva, venivano accompagnati presso la sede del Comando Provinciale per le formalità di rito e denunciati all’Autorità Giudiziaria.