Trovato morto lo chef di Cipriani: fermata una donna

Il corpo era nella stanza di un motel noto per essere un luogo di traffico di droga e prostituzione, era avvolto in una coperta «come se qualcuno stesse per disfarsene».

Aggiornamento ore 14:30: La Cbs News riporta la notizia del fermo di una donna per la morte di Andrea Zamperoni, 33enne chef nel ristorante di New York Cipriani Dolci. Dalle immagini mandate in onda dall’emittente statunitense si vede una donna in manette che viene fatta salire nell’auto della polizia. Fonti della polizia riferiscono che il cadavere di Zampironi era avvolto in una coperta e lasciato per terra «come se qualcuno stesse per disfarsene». Gli agenti, sempre secondo le fonti, non avrebbero rivelato segni di traumi sul corpo. Il motel Kamway Lodge è noto per essere un luogo di traffico di droga e prostituzione.

La notizia della sua scomparsa circolava da ieri. Adesso la conferma: lo chef italiano Andrea Zampironi, è stato trovato morto. Lo comunica Cipriani Dolci, locale dove il 33enne lavorava. «Con tristezza abbiamo appreso che Andrea Zamperoni, un amato e rispettato membro della squadra Cipriani da molti anni, che era scomparso domenica, è stato trovato morto. Suo fratello è travolto dal dolore e non potrà rilasciare nessuna dichiarazione. Abbiamo fiducia nel fatto che la polizia di New York stia facendo tutti gli sforzi per indagare e portare chiarezza su questa tragica situazione. Andrea era una persona responsabile, di buon cuore, gentile ed un grande lavoratore che mancherà immensamente a tutti noi».

Secondo quanto riporta il sito del New York Post, Zamperoni sarebbe stato trovato morto in una stanza di un albergo, il Kamway Lodge & Tavern, ad Elmhurst, nei Queens dove lo chef italiano abitava, verso le 8 e 30 di sera dalla polizia che era stata chiamata per la presenza di un uomo privo di sensi. La polizia attende i risultati della autopsia per determinare le cause della morte.

(ph: Instagram @andreazampironi)