Anziani maltrattati, 4 indagati possono tornare al lavoro

Per il giudice non c’è l’elemento della ripetitività delle azioni nè quello del concorso con atti più gravi

Per 4 dei 9 indagati nel caso degli anziani maltrattati nella struttura Iras di Rovigo, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rovigo, Pietro Mondaini, ha revocato la misura del divieto di svolgere attività professionali di dipendenti in strutture sanitarie. In poche parole potranno tornare a lavorare. Il Gip ha ritenuto non vi fosse l’elemento della ripetitività delle azioni né quello del concorso con gli atti più gravi.