Si sveglia dal coma e accusa il compagno: «Mi ha dato fuoco»

Un 53enne padovano è accusato di lesioni gravissime aggravate e maltrattamenti aggravati

Si è svegliata dal coma e ha raccontato cosa è accaduto in quel drammatico 16 agosto a Ponte di Piave, Padova. La vittima ha accusato il compagno di averle dato fuoco e la polizia ha arrestato un 53enne con le accuse di lesioni gravissime aggravate e maltrattamenti aggravati. 

Una prima ricostruzione parlava di un tentativo di suicidio, sventato da una vicina di casa, ma gli agenti della squadra mobile si erano insospettiti perché l’uomo in quel momento era in casa. L’altro giorno, quando i medici hanno svegliato la vittima dal coma farmacologico cui era stata indotta per la gravità delle ustioni riportate, il pm l’ha interrogata e la donna ha dato la sua terribile versione. L’uomo è stato arrestato e spetterà ora al giudice valutare se gli indizi sono sufficienti confermare il nuovo scenario.