Si lanciano sui gradoni delle Tofane ma vengono presi dal panico

Brutta avventura per una coppia di Loreo, Rovigo, soccorsa dal CNSAS. Poco prima una turista tedesca era stata recuperata dopo una caduta

Attorno alle 19 l’eliambulanza è stata poi inviata sulla Tofana di Rozes. Completata la Ferrata Lipella infatti, dopo aver raggiunto la cima una coppia di escursionisti di Loreo (RO), 45 anni lui, 40 lei, anziché rientrare sulle creste, aveva iniziato a scendere i ripidi gradoni ghiaiosi che danno verso il Rifugio Giussani, finché, impauriti, non erano più stati in grado di muoversi. Recuperati dal tecnico del Soccorso alpino di bordo con una doppia verricellata di 15 metri, i due escursionisti sono stati lasciati al Rifugio Dibona.

Ruzzola sul sentiero

Due ore prima, attorno alle 17, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato lungo il sentiero numero 212, sotto il Rifugio Faloria, dove un’escursionista tedesca era caduta ruzzolando per alcuni metri sul sentiero. Individuata grazie al messaggio di Georesq, lanciato da un componente del soccorso piste casualmente sul posto, la donna di 58 anni, che si trovava con il marito, è stata raggiunta da equipe medica e tecnico di elisoccorso sbarcati con un verricello di 20 metri. Prestatele le prime cure, i soccorritori l’hanno imbarellata e imbarcata sempre con un verricello per poi trasportarla all’ospedale di Belluno a seguito delle possibili contusioni riportate. Era presente anche il Soccorso alpino dei Carabinieri.