Blitz anti-nudisti: si dileguano nella pineta

La polizia locale di Caorle ha agito sulla spiaggia di Brussa, dove alcuni turisti avevano segnalato dei naturisti

Giro di vite da parte della polizia locale di Caorle sugli amanti dell’abbronzatura integrale.

La forze dell’ordine sono intervenute a Brussa, l’ultima spiaggia selvaggia del territorio comunale, dove erano stati segnalati dei naturisti. Martedì 27 sono stati sorpresi tre uomini completamente nudi, mentre altri due nudisti, un uomo ed una donna, sono riusciti a fuggire nella vicina pineta. Il giorno seguente, il blitz ha colto di sorpresa sei uomini: di questi in tre hanno cercato di recuperare i propri abiti e fuggire, ma i due agenti sono stati più veloci.

Nove identificati e multati: due sono di nazionalità austriaca e sette sono italiani, residenti nelle province di Milano, Padova, Treviso e Venezia. Per tutti loro è scattata una sanzione amministrativa del valore di 50 euro per la violazione dell’articolo 20, comma 3, del nuovo regolamento comunale di sicurezza e polizia urbana, recentemente approvato dal consiglio comunale, che vieta di esporsi nudi alla pubblica vista in qualsiasi luogo.