Maratonina di Mestre: 10 mila sotto la pioggia

Grande successo, nonostante il maltempo, per la kermesse sportiva veneziana

Malgrado la pioggia, sono state oltre mille le persone di ogni età e preparazione atletica che hanno partecipato questa mattina alla 10. edizione della Maratonina di Mestre. In rappresentanza del Comune di Venezia e della Municipalità di Mestre Carpenedo, che hanno organizzato la manifestazione in collaborazione con l’associazione culturale Rossoveneziano e il Circolo ricreativo CraGenerali Ads, erano presenti la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, il presidente della Municipalità, Vincenzo Conte, il delegato allo Sport, Luciano Zennaro, e altri consiglieri municipali. Tra i podisti, invece, c’era la vicepresidente della Commissione Cultura, Deborah Onisto.

“E’ un bel compleanno per la Maratonina di Mestre – ha dichiarato Damiano – siamo alla 10. edizione e, malgrado il tempo, si corre, perché la gente è qui e ha voglia di cimentarsi in questa competizione che è cresciuta negli anni grazie alla collaborazione di tutti: organizzatori, associazioni ed enti che la supportano. Si tratta di un evento sportivo speciale, che, col suo tracciato, valorizza Mestre e i suoi parchi, e non dimentica la solidarietà”. Il ricavato sarà infatti devoluto in beneficenza ad Avapo, l’Associazione volontari assistenza pazienti oncologici di Mestre, e al Poliambulatorio di Emergency a Marghera.

Tre i percorsi possibili: due non competitivi da 6,5 e 13,5 chilometri, aperti anche al Nordic Walking, e uno competitivo da 21 chilometri, valido per l’assegnazione del titolo di Campione nazionale Libertas di mezza maratona. Le gare – da concludersi in massimo 2 ore e 30 minuti – hanno attraversato i luoghi più caratteristici e meno conosciuti di Mestre, valorizzando i parchi e il centro storico, per tornare, all’arrivo, in Piazza Ferretto.

Hanno coadiuvato l’organizzazione della Maratonina la Protezione civile, la Polizia locale, Ames, Veritas e l’Istituzione Bosco e Grandi parchi. In particolare il gruppo comunale di Protezione civile “Venezia Terraferma” era presente con 30 volontari, che hanno svolto attività di informazione e assistenza alla popolazione, di prevenzione dai possibili rischi e supporto agli operatori della Polizia Locale. Il coordinamento delle attività è stato garantito dal Centro operativo comunale, in via Lussingrande, dove hanno operato anche 4 funzionari.

La classifica

(solo il percorso competitivo è stato cronometrato)

Percorso da 21 km, donne

1. Gioia Scarpa, 1:34’56”
2. Ginevra Buratti, 1:35’45”
3. Valentina Pavanello, 1:37’50”

Percorso da 21 km, uomini

1. Matteo Penazzato, 1:11’23”
2. Leonardo De Toni, 1:15’55”
3. Andrea Gognolato, 1:16’25”

Percorso da 13,5 km, donne

1. Anna Busetto
2. Sabrina Bison
3. Lucrezia Lenarda

Percorso da 13,5 km, uomini

1. Stefano Ghenda
2. Giorgio Zanta
3. Manuel Penasa

Percorso da 6,5 km, donne

1. Beatrice Casagrande
2. Noemi Cester
3. Marta Beggio

Percorso da 6,5 km, uomini

1. Francesco Michieletto
2. Tommaso Franz
3. Mauro Casagrande