Bottino di quasi 2000 euro con il trucco dell’alluminio: denunciati

Si tratta di un 20enne e di una 30enne entrambi peruviani. La donna sarà rimpatriata perchè priva di permesso di soggiorno

Nella mattinata di ieri, a seguito di una segnalazione alla Sala Operativa alle ore 10.30, le Volanti si son recate presso il negozio Coin in centro a Treviso perchè la direttrice aveva individuato due persone che, già nei giorni precedenti, erano state scoperte a rubare all’interno del locale commerciale. Le Volanti sono giunte dopo pochi istanti, ma i due giovani, insospettiti dall’atteggiamento degli addetti del negozio, si erano già dileguati verso via Fiumicelli. Acquisita la descrizione, gli operatori hanno trovato i due individui in Via del Corso, sottoponendoli ad un controllo di polizia.

Quest’ultimi, privi di documenti e con accento sudamericano, avevano due borse con all’interno un involucro di alluminio, tipico stratagemma utilizzato per sfuggire al controllo dei sistemi elettronici antitaccheggio. All’interno della borsa vi erano degli orecchini di H&M, che si è poi scoperto essere stati appena rubati, ed una crema per il viso del valore di oltre 300 euro, sottratti dal negozio Coin. A seguito di ulteriori accertamenti, si è poi scoperto che i due soggetti si erano resi responsabili il 5 Agosto di un furto di occhiali da sole di marca, per un valore di oltre 1500 euro, sempre presso il negozio Coin.

Entrambi i soggetti, identificati rispettivamente per A.I., peruviano di 20 anni, e C.M., donna peruviana di 30 anni, sono stati denunciati per duplice furto aggravato in concorso. La donna, inoltre, priva di permesso di soggiorno ed irregolare sul territorio, è stata accompagnata al Centro di permanenza per i rimpatri al fine di procedere all’espulsione dal territorio nazionale.