Sgarbi furioso a Verona: blitz notturno a Castelvecchio e lite

Il museo è stato aperto solo per lui ma poi gli animi hanno cominciato a scaldarsi…

Un Vittorio Sgarbi furioso quello che ieri si è presentato a Verona per visitare la mostra a Castelvecchio “Bottega, Scuola, Accademia. La Verona dal 1570 alla peste del 1630”. Tutto era cominciato bene: nonostante il museo fosse già chiuso, di fronte al critico si è organizzata subito una visita notturna.

Gli animi, però, hanno cominciato a scaldarsi quando l’assessore alla cultura Francesca Briani ha voluto che fosse presente anche una pattuglia della polizia municipale, come previsto da regolamento. Ma alla notizia, Sgarbi è andato su tutte le furie, ha chiamato il prefetto che ha fatto rientrare gli agenti.

(ph: imagoeconomica)