Pigafetta e Bacalà da Vicenza a Lisbona

Il 20 settembre a Lisbona nella sede del più antico Circolo Letterario e Culturale della città, il Gremio Literario, si svolgerà la conferenza celebrativa del 500° anniversario della partenza delle 5 caravelle di Magellano, da San Lucar (Siviglia), viaggio documentato dal vicentino Antonio Pigafetta. Saranno presenti ai lavori il delegato del sindaco di Lisbona, l’ambasciatore italiano Uberto Vanni d’Archirafi, il delegato di Vicenza alle Relazioni Internazionali Leonardo De Marzo, il Ministro della Marina Josè Manuel Carvalo Marques e il Segretario generale del turismo Alberto Tapada.

Michelangelo Muraro promotore di questa iniziativa interClub con Justa Nobre titolare e chef del ristorante stellato O’Nobre dove sarà celebrato il 21 settembre il confronto conviviale ed accademico fra bachalau e bacalà alla vicentina

Saranno presenti alle celebrazioni inoltre 20 accademici della cucina italiana di Lisbona, ben 35 accademici vicentini, guidati dal delegato di Vicenza nonché accademico olimpico professor Raffaele Cavalli, per assistere alla rappresentazione in forma di monologo che l’accademico olimpico Professor Roberto Cuppone illustrerà agli amici lusitani e italiani presenti. I testi originali tratti dalla “Relazione di Pigafetta” saranno resi più comprensibili nella lingua universale dei suoni e delle musiche che Vincenzo Erle compose per la prima del 2004 inscenata al Teatro Olimpico da Pagliai e da Cuppone stesso. L’incontro di Lisbona si deve alle relazioni dell’Accademia italiana della Cucina di Vicenza con quella di Lisbona avviate sei mesi fa da Michelangelo Muraro Presidente di Convivioitalia, membro senior della Delegazione di Vicenza dell’Accademia Italiana della Cucina, nonché socio sostenitore dell’Associazione Pigafetta500.

Se vogliamo trarre una conclusione sul lascito del nostro Antonio Pigafetta possiamo certamente cogliere in lui le caratteristiche tipiche dell’imprenditore vicentino nel mondo, sempre pronto a viaggiare per affermare la sua idea, il suo prodotto, il suo stile, ma anche per cercare ispirazione e nuovi stimoli per innovare e spostare il limite.  Pigafetta è il cronista, l’inviato speciale d’Europa di questo viaggio, di cui altrimenti conosceremmo solo le rotte e i giorni di navigazione.  La sua Relazione ancor oggi è il testo chiave della globalizzazione ante litteram, che ha documentato i primissimi contatti dell’uomo europeo con gli usi, i costumi, i prodotti e perfino le lingue delle popolazioni incrociate in questo primo giro del globo. Convivioitalia ha inoltre tessuto relazioni per favorire sviluppi commerciali delle aziende vicentine attraverso l’impegno di Santi Cianci Presidente della Camera di Commercio Italiana a Lisbona.

Il delegato Ferreira con il titolare di un importante negozio di baccalà di Lisbona

Il delegato della Accademia italiana della cucina di Lisbona e del Portogallo avvocato Luis Fernando Vilaça Ferreira con Michelangelo Muraro (in foto) hanno lavorato nel comune intento di valorizzazione del baccalà alla vicentina e di celebrazione del merito di Antonio Pigafetta nel documentare il primo viaggio intorno al mondo. In varie occasioni quest’anno Muraro ha portato i messaggi del primo cittadino Francesco Rucco e di Stefano Soprana, Presidente dell’Associazione Pigafetta 500, consegnando il libro “Vicenza gioiello di architettura”, il ciondolo in oro che riproduce la serliana della Basilica palladiana ed infine la litografia donata dalla Confraternita del bacalà alla vicentina che riproduce il prodotto simbolo della cucina vicentina, sulla scena del Teatro Olimpico. Alla serata di gala delle due Accademie del 21 settembre sarà presente anche il decano della Confraternita del baccalà Osvaldo Boscolo del Ceppo, che fornirà adeguata quantità del piatto simbolo della nostra città.