Tegola su Atlantia: l’ad Castellucci lascia i Benetton

La notizia è arrivata nella tarda serata di oggi, martedì

Giovanni Castellucci si dimette dal ruolo di amministratore delegato di Atlantia, la holding infrastrutturale della famiglia Benetton. La decisione, apprende Radiocor e riferisce il sito de il Sole 24 ore, è stata condivisa tra il manager e il board, mentre la riunione del consiglio di amministrazione è ancora in corso. La discussione ora prosegue sulla futura governance della società per la quale la strada più probabile è quella di un comitato esecutivo a cui redistribuire i poteri del manager uscente.

La convocazione del Cda è stata decisa dopo le misure cautelari a carico di alcuni dipendenti del gruppo accusati di aver manipolato dei rapporti sullo stato di salute di altri viadotti. Un nuovo, delicato filone dell’inchiesta della magistratura dopo quello sul crollo del Ponte Morandi il 14 agosto 2018, costato la vita a 43 persone.

La costituzione di un comitato esecutivo, così come previsto dallo Statuto, è l’ipotesi sul tavolo del Cda di Atlantia convocato su richiesta dell’amministratore delegato uscente. Il comitato consentirebbe alla società di prendere tempo, sotto la guida del presidente Fabio Cerchiai, per cercare un nuovo Ad.