Venezia, leghisti aggrediti al gazebo

La denuncia è stata lanciata sui social dal deputato Alex Bazzaro

“Questa mattina, nel centro storico di Venezia, il gazebo dei nostri militanti, impegnati nella racconta firme contro il governo delle poltrone e degli inciuci, è stato oggetto di minacce e insulti da parte di un gruppo di balordi, che aveva l’intento di scoraggiare i tantissimi veneziani, liberi e di buon senso, in coda per firmare. Non contenti di una prima incursione, sono tornati con alcuni ‘rinforzi‘. Lo riferisce sui social il deputato veneto del Carroccio Alex Bazzaro.

“I nostri militanti, protetti da un cordone di forze dell’ordine, che ringraziamo per il tempestivo intervento, hanno continuato nella pacifica e democratica raccolta firme. Non saranno questi soliti idioti a fermarci e a fermare la nostra libera espressione di idee. Noi non molliamo a fianco del nostro capitano Matteo Salvini” ha concluso.