Meteo, Veneto diviso tra pioggia e sole

I prossimi giorni saranno piuttosto instabili

L’alternanza di correnti occidentali cicloniche e anticicloniche porterà in questi giorni condizioni in rapida evoluzione, con tempo instabile/perturbato nella giornata di lunedì, seguito da tempo stabile e in prevalenza soleggiato martedì con marcato aumento dei valori massimi. Mercoledì una nuova saccatura da Ovest determinerà ancora una rapida fase di nuvolosità con qualche precipitazione sparsa. Da giovedì tempo nuovamente più stabile ma con aumento della probabilità di riduzioni della visibilità nelle ore più fredde e qualche annuvolamento sparso diurno. Vediamo nel dettaglio le previsioni Arpav.

Martedì 24 settembre cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso per passaggi di nuvolosità alta. Precipitazioni assenti. Temperature minime stazionarie o in locale diminuzione, massime in sensibile aumento con marcata escursione termica giornaliera. Mercoledì 25 settembre nuvolosità variabile, con schiarite specie al mattino e annuvolamenti più consistenti dalle ore centrali. Al mattino probabilità bassa (5-25%) di deboli precipitazioni sparse ed intermittenti, nel corso del pomeriggio maggiore instabilità con probabilità medio-alta (50-75%) di fenomeni sparsi, localmente a carattere di rovescio od occasionale temporale. Temperature minime senza notevoli variazioni salvo risultare in calo in quota, massime in generale diminuzione.

Giovedì 26 settembre iniziali nubi basse/foschie e locali nebbie in pianura e qualche fondovalle prealpino in rapido dissolvimento lasceranno spazio a cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature minime in calo sui rilievi, stabili in pianura; massime in generale aumento. Venerdì 27 settembre iniziali nubi basse/foschie e locali nebbie in pianura e qualche fondovalle in successivo dissolvimento con cielo al mattino sereno o poco nuvoloso, nel corso del pomeriggio tendenza a sviluppo di nuvolosità più irregolare ma generalmente senza precipitazioni associate. Temperature stazionarie o in locale aumento.

Tags: