Scoperta discarica abusiva: due indagati

Sarebbero stati oltre cento gli scarichi effettuati dagli autocarri in violazione delle norme

La Polizia locale ha posto sotto sequestro oltre 230 metri cubi di rifiuti e residui provenienti dalla lavorazione degli scavi stradali per la posa della fibra ottica. Grazie alla precisa segnalazione di un cittadino, gli agenti del Nucleo Polizia Amministrativa sono intervenuti in un’area adiacente a stradella Cà del Bisso, zona San Massimo, che era stata trasformata in discarica abusiva.

In un terreno agricolo, infatti, gli agenti hanno trovato e sequestrato asfalto, cemento, pietrame, parte di laterizi e tubi di plastica abbandonati. Secondo gli accertamenti, sarebbero stati oltre cento gli scarichi effettuati dagli autocarri nelle settimane, in violazione delle norme in materia di trattamento e smaltimento di rifiuti e senza che vi fossero i necessari titoli abilitativi.

Per questo, due persone sono state iscritte nel registro degli indagati per smaltimento illecito di materiale di risulta. Il giudice per le indagini preliminari Luciano Gorra ha convalidato il sequestro dell’area. Le indagini proseguiranno anche in altre zone della città e già nei prossimi giorni potrebbero esserci sviluppi, grazie alla documentazione in possesso della Polizia locale.