Ville venete, dove sono le più belle

Una panoramica dello straordinario patrimonio artistico e architettonico della nostra regione

Le ville Palladiane sono sicuramente un patrimonio culturale straordinario per il Veneto, nonché una grande attrazione turistica. Alla bellezza artistica ed architettonica spesso infatti si aggiungono straordinari giardini esterni e anche la loro collocazione nel paesaggio contribuisce a far splendere ancora di più queste perle. Ma forse non tutti sanno che esistono straordinarie ville progettate e costruite in epoche precedenti al Palladio, quindi non tutte le bellissime ville venete sono palladiane. Alcune sono molto note, altre magari sfuggono. Ecco allora una panoramica delle più belle ville venete, tutte visitabili, anche se non sempre aperte.

 

ph Facebook Villa La Rotonda

Vicenza

Villa Almerico Capra detta “La Rotonda”

È probabilmente il simbolo par exellence dell’architettura palladiana, con una perfetta sintesi di cubo e sfera.

 

 

 

 

 

 

 

Villa Bertolo Valmarana “ai Nani”

ph Wikipedia Villa Bertolo Valmarana “ai Nani”

Non è palladiana ma è resa celebre da altri due grandi artisti veneti: Giambattista e Giandomenico Tiepolo, che hanno realizzato lo splendido ciclo d’affreschi all’interno.

 

 

 

 

ph Visit Veneto

Verona

Villa Arvedi a Grezzana

È una villa del tardo ‘600, non palladiana, memorabile per la splendida collocazione tra i colli e il lago di Garda e per il salone dei Titani, alto 12 metri e completamente affrescato con scene mitologiche.

 

ph Wikipedia Hans A. Rosbach

 

Treviso

Villa Barbaro Volpi a Maser

È il capolavoro palladiano della Marca. Inoltre ospita le pitture di Paolo Veronese e le sculture di Alessandro Vittoria, che assieme proprio al Palladio erano gli artisti più importanti dell’epoca.

 

By Erich Schmid – Own work, GFDL, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3506762

Villa Emo a Fanzolo di Vedelago

Ultimamente nota per i dubbi sul suo utilizzo, dimostra la maturità del Palladio nell’unire funzione agricola a funzione celebrativa.

 

 

 

 

 

 

ph Wikipedia Peter Geymayer

Venezia

Villa Foscari detta “La Malcontenta”

È un altro grande esempio di architettura palladiana, nonché da molti considerata una delle ville più belle del mondo.

 

 

ph Didier Descouens Wikipedia

Villa Pisani a Stra

È una delle ville venete più belle, ma non è del Palladio. Testimonia l’apice del potere della nobiltà 700esca ed è sicuramente la più scenografica.

 

 

 

 

ph Wikipedia GFS

Padova

Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani a Valsanzibio

Visitarla vale la pena soprattutto per il giardino. Non che questa villa del ‘600 non sia bella, ma i 15 ettari  di giardino storico monumentale, con fontane e labirinto lasciano davvero senza fiato.

 

 

 

ph Facebook

Villa Emo Capodilista detta “La Montecchia” a Selvazzano

Non nasce come villa classica, bensì come casino di caccia, ma assume un aspetto barocco talmente affascinante da aver attratto la troupe del film americano “Il mercante di Venezia”.

 

 

 

 

 

ph Facebook Villa Contarini

 

Villa Contarini a Piazzola sul Brenta

Progettata inizialmente dal Palladio, fu poi completata da Scamozzi e Longhena. Impreziosita dall’anfiteatro Camerini dove vengono spesso  organizzati concerti internazionali, è circondata da fontane, giardino, peschiere, laghetti. Nata come villa rurale, nel tardo Seicento divenne una vera e propria reggia.

 

 

Fonte: VenetoInside