Rucco finalmente cala l’asso: «Ecco come sarà la nuova Bertoliana»

Bar, ristoranti, alloggi per studenti. Ci sono anche queste ipotesi tra i sedici modi diversi di immaginare la nuova Biblioteca Bertoliana di Vicenza che sorgerà negli spazi dell’ex Tribunale, rappresentati, attraverso tavole e plastici, nella mostra “Riabitare il costruito. Visioni e progetti per la nuova Biblioteca Bertoliana”, che aprirà nella Sala degli Zavatteri al piano terra della Basilica palladiana da venerdì 27 settembre, nell’ambito del XI Premio Internazionale Dedalo Minosse e rimarrà aperta fino al 6 ottobre.

«Dare il via negli spazi dell’ex tribunale – ha spiegato il sindaco Rucco in una nota – alla realizzazione della nuova Biblioteca Bertoliana, spazio di studio, ma anche di ritrovo e di crescita culturale, è il grande obiettivo della nostra amministrazione, sarà la nostra opera principale. Si tratta di un’operazione complessa, sia sotto il profilo progettuale sia sotto quello finanziario. Ben vengano, quindi, gli stimoli davvero significativi emersi dagli studenti dello Iuav di cui faremo sicuramente tesoro. Da parte nostra, risolte con il ministero della giustizia alcune questioni riguardanti lo sgombero definitivo dei locali, daremo rapidamente il via alla progettazione preliminare dell’opera. Quanto ai fondi per la sua realizzazione, il cui costo potrebbe aggirarsi sugli 8 milioni di euro, una prima cifra di circa 1,8 milioni sarà accantonata grazie alla recentissima definizione della vendita ad Aim del deposito di via Fusinieri».

«Quello del complesso dell’ex Tribunale di Vicenza è un caso di studio emblematico in tal senso e ha rappresentato per gli studenti e i docenti dell’Università Iuav di Venezia – ha aggiunto la presidente della Bertoliana, Chiara Visentin – una straordinaria occasione di studio e ricerca finalizzata alla sperimentazione dei possibili approcci compositivi e tecnici al problema del riuso, esplorando ipotesi diverse, dalle pratiche più conservative a quelle della ristrutturazione integrale e all’innesto di nuovi dispositivi di rigenerazione architettonica e urbana». (t.d.b.)

(Ph. Comune di Vicenza)

 

Tags: ,