Uragano da record, Lorenzo minaccia l’Europa: cosa succederà in Italia

L’uragano Lorenzo comincia a fare paura. Si prevede un evento senza precedenti per due motivi: il primo perchè ha raggiunto la categoria 5 (il massimo) e il secondo è la sua estensione (stiamo parlando di ben 1300 chilometri di diametro con venti fino a 260 km/h). Da quando si dispongono di dati, si tratta dell’uragano più forte nell’Atlantico orientale.

LORENZO IN EUROPA

E Lorenzo ora sta puntato le Azzorre e dovrebbe colpirle tra martedì e mercoledì 2 ottobre. Secondo le previsioni, al raggiungimento delle isole, sarà un uragano di categoria 2 con venti attorno ai 150 km/h, piogge alluvionali e mareggiate. Successivamente continuerà la sua corsa verso l’Irlanda e il Regno Unito.

E L’ITALIA?

Secondo ilmeteo.it il vasto sistema perturbato prodotto da Lorenzo sarà inglobato dalle correnti oceaniche che riusciranno a varcare le Alpi e raggiungere l’Italia con una perturbazione atlantica alimentata da un flusso più fresco proveniente da Nord. Con tutta probabilità questo sarà lo scenario del prossimo weekend ma vista l’imprevedibilità e l’eccezionalità dell’evento, ci saranno aggiornamenti nei prossimi giorni.

Tags: