Degrado e abusivismo in villa Policanta: due denunciati

I due stranieri, già noti alle forze dell’ordine, vivano tra immondizia e locali fatiscenti. La proprietà dello stabile è stata nuovamente sollecitata a metterlo in sicurezza

Sono già note alle forze dell’ordine le due persone fermate dalla Polizia locale, nel corso del blitz che gli agenti hanno compiuto, questa mattina, a villa Policanta, in via Fincato a Verona. I due, privi di documenti, sono stati denunciati a piede libero alla Procura per invasione di edificio, in quanto sorpresi ad occupare abusivamente la casa abbandonata nei pressi di Poiano. Si tratta di un 56enne nigeriano pluripregiudicato e di un tunisino 58enne, con piccoli precedenti, che si erano installati nell’edificio e vivevano in condizioni di assoluto degrado.

Il pavimento dell’abitazione, infatti, è apparso agli agenti e al sindaco Federico Sboarina, che ha seguito lo sgombero, completamente coperto da cumuli di immondizia, i tetti e le coperture pericolose e fatiscenti, mentre all’esterno dell’edificio erano stati ammassati rottami di biciclette. Proprio per questo, la proprietà è stata nuovamente sollecitata a mettere in sicurezza lo stabile, impedendo l’accesso agli abusivi. L’intervento è stato condotto dal commissario Massimo Pennella, responsabile del reparto motorizzato del nucleo di Polizia giudiziaria. Presente anche il presidente della commissione Sicurezza Roberto Simeoni.

«Si tratta di un’area che stiamo monitorando da qualche tempo – ha detto il sindaco Sboarina – e, questa mattina, in seguito alle segnalazioni dei residenti che segnalavano presenze all’interno dell’edificio, abbiamo fatto scattare il blitz e lo sgombero. La nostra attenzione al territorio è costante così come la lotta al degrado che sarà continua e non trascurerà nessuna zona del nostro Comune. Ringrazio i cittadini per le segnalazioni: l’intervento di oggi dimostra quanto è importante e preziosa la collaborazione con i residenti».

Tags: ,