Giletti e Chef Rubio, scontro infuocato a colpi di «stronz***»

Non sembrano placarsi le polemiche dopo le parole sugli agenti uccisi del conduttore di Unti e bisunti

Non sembrano placarsi le polemiche dopo le parole di Chef Rubio sulla morte di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i poliziotti uccisi in questura a Trieste venerdì pomeriggio. L’ultimo in ordine di tempo ad attaccare il conduttore di Unti e bisunti è stato Massimo Giletti a Non è l’Arena. «Viviamo in una società dove appena succede qualcosa uno non sente altro che la necessità impellente di scrivere la prima stronzata che vuole dire. Prima di scrivere certe cose, bisognerebbe pensarci non una, cento volte».

A stretto giro è arrivata la replica di Rubio: «Stufo delle stronzate. Quel fenomeno del pomata di La7 che mi usa per aprire la puntata fingendo di chiamarmi. Dopo tutta sta merda quello che voglio non sono delle scuse, con cui me ne sciacquerei le palle, quello che esigo è che la morte di quei due ragazzi non sia stava vana, che dalle stronzate sui social, o da quelle nei programmi demmerda, piedi de gente demmerda, si passasse ai fatti, più sicurezza e preparazione per chi ci protegge, per dare sicurezza a tutti noi i vostri contribuenti del cazzo. I vertici devono trasformare altrimenti tutto sarà stato vano e saranno stati complici».

(ph: Instagram)