A Verona torna “Hostaria”, festival del vino e dei sapori

Dall’11 al 13 ottobre tra degustazioni, arte, musica e laboratori. Ospiti Sara Simeoni, Red Canzian, i Sonohra

tipi diversi di vini

Ritorna a Verona dall’11 al 13 ottobre “Hostaria”, il festival del vino e dei sapori, quinta edizione dell’evento, che in un percorso lungo circa tre chilometri, dai giardini dell’Arsenale a piazza dell’Indipendenza, dove sarà allestita l’osteria di Hostaria, porta alla scoperta di 250 etichette provenienti da Italia e Francia. Degustazioni, arte, musica, laboratori e ospiti importanti, nella tre giorni di Hostaria, tra cui Sara Simeoni, Red Canzian e i Sonohra. L’edizione di quest’anno è dedicata alla memoria del veronese Gianni Frasi, torrefattore e bluesman, uno dei massimi esperti del caffè in Italia. Per le vie e le piazze del centro degustazioni dedicate alle Tre Venezie, le prelibatezze del mare di Caorle, i vini del Trentino e del Friuli Venezia Giulia. In più sul ponte di Castelvecchio, uno dei più suggestivi sull’Adige, l’area dedicata all’olio extravergine di alta qualità. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Hostaria in collaborazione con il Comune e con il patrocinio di Regione Veneto e Gal Baldo Lessinia. Più di 30mila persone attese, 77 stand complessivi. Inaugurazione venerdì 11 ottobre alle 19 al Cortile Mercato Vecchio, dove alle 21 ci sarà il concerto dei Sonohra. Red Canzian sarà al Cortile Mercato Vecchio sabato alle 16, l’incontro pubblico con Sara Simeoni domenica 13 ottobre. Domenica alle 10 nella chiesa di Santa Anastasia messa di benedizione della vendemmia.