Portiere di hockey contro Asiago ucciso nella strage per gelosia

Florian Janny, 24enne portiere del Kitzbühel, è stato ucciso domenica notte con tutta la famiglia della sua fidanzata Nadine, 19 anni. Era tornato dalla partita sull’altopiano

Stava trascorrendo la domenica con la fidanzata quando è stato freddato da una raffica di colpi di pistola sparati dall’ex della ragazza. Così è stata stroncata la vita di Florian Janny, 24enne portiere del Kitzbühel, ucciso domenica notte con tutta la famiglia della sua fidanzata Nadine Hinterholzer, 19 anni.

La notizia della strage, avvenuta in Austria,  aveva avuto subito grande eco in tutta Europa ma solo nelle ultime ore è emerso che una delle vittime era l’atleta di una squadra che aveva appena affrontato l’Hockey Asiago.

Secondo la polizia austriaca a scatenare la tragedia sarebbe stata la gelosia di Andreas Exenberger, 25enne della zona, che non accettava la decisione di Nadine di chiudere la loro relazione. Nella notte si è presentato nell’abitazione della ex, armato di pistola, uccidendo, oltre alla ragazza, padre, madre, fratello e il nuovo fidanzato. Dopo aver compiuto la strage, il pluriomicida si è consegnato alla polizia