Ottobre in rosa, Ulss 9 in prima linea per prevenzione tumore al seno

Un ricco calendario di eventi per sensibilizzare le donne sull’importanza della diagnosi precoce

Torna “Ottobre in rosa”, la campagna di prevenzione contro il tumore al seno, con un fitto calendario di iniziative programmato nell’ambito dell’Azienda Ulss 9 Scaligera per sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull’importanza della diagnosi precoce dei tumori della mammella, informando il pubblico femminile sugli stili di vita da adottare e sui controlli da effettuare. Lo scopo è anche quello di aumentare la conoscenza dei servizi rivolti alla diagnosi e alla cura dei tumori, offrendo una visione integrata delle risorse, delle iniziative e dei progetti che il Servizio Sanitario pubblico, il volontariato e l’associazionismo mettono in campo. La variegata serie di eventi proposta – tra marce ludiche, convegni, momenti di informazione sui corretti stili di vita, mostre fotografiche e “conversazioni con aperitivo” – intende fortemente promuovere la prevenzione dei tumori al seno.

Il cancro della mammella rappresenta la forma tumorale più frequente tra le donne e, nonostante i notevoli progressi compiuti nella fase diagnostica, è tuttora la principale causa di morte per cancro nel sesso femminile nei Paesi Industrializzati. Secondo i dati del Registro Tumori del Veneto, ogni anno nella provincia di Verona vengono diagnosticati circa 900 nuovi casi di cancro della mammella. La natura territoriale dell’AULSS 9 prevede un’organizzazione che consente di gestire le varie fasi di evoluzione della neoplasia mammaria, dalla prevenzione nella popolazione generale e nelle pazienti a rischio famigliare a diagnosi precoce tramite lo screening mammografico, fase della diagnosi clinica e della terapia, fase del follow up ed eventualmente gestione delle fasi avanzate e della cura palliativa.

«Il calendario degli appuntamenti – dichiara il dott. Pietro Girardi, Direttore Generale dell’Ulss 9 Scaligera – è particolarmente ricco, grazie al grande lavoro di rete che sta alla base di manifestazioni come queste e per il quale ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato. Continuano così l’attenzione e l’impegno della nostra Azienda sul delicato e fondamentale tema della prevenzione, consapevoli che l’obiettivo è quello di fornire occasioni di informazione e di sensibilizzazione non solo nel mese di ottobre, ma durante tutto l’arco dell’anno».

Sabato 12 ottobre è in programma la seconda edizione della marcia ludico motoria “La vie en rose“, promossa dall’Ulss 9 Scaligera. I partecipanti potranno scegliere tra due percorsi, da 5 e 12 chilometri, con ritrovo ad Arcole in Piazza Poggi alle ore 15.30. A fine marcia è previsto un ristoro con risotto al radicchio “in rosa” per tutti. La “Vie en rose” è organizzata in collaborazione con Gruppo Podistico Valdalpone, FIASP Comitato Provinciale di Verona e Gruppo Podistico AVIS di Arcole.

Iscrizioni: giovedì 10 ottobre dalle ore 9:00 alle 17:00, venerdì 11 ottobre dalle 9:00 alle 17:00 presso l’ingresso dell’ospedale di San Bonifacio “Fracastoro” e il giorno stesso sul posto (fino a 15 minuti prima della partenza).
Iscrizione + maglietta 7,50 € (fino a 1500 partecipanti sono garantiti un pacco gara e la T-shirt), solo iscrizione 2,00 €.
Per i partecipanti che non risultano tesserati FIASP o UMV le quote sono maggiorate di 0,50 € per consentire la copertura assicurativa.

Clicca qui per vedere il programma completo.