Canova censurato su Facebook, Zuckerberg pronto a mediare con Sgarbi

Il critico d’arte aveva querelato il social network chiedendo un milione di euro di risarcimento

Vittorio Sgarbi, presidente della Fondazione Canova di Possagno (Treviso), ha portato in tribunale Facebook e Instagram chiedendo un milione di euro di risarcimento dopo le censure di alcune immagini d’opere d’arte contenenti nudi. Oggi la Tribuna riporta la notizia che il colosso americano Facebook ha accettato di aderire alla procedura di mediazione avviata dal critico d’arte.

L’udienza avrebbe dovuto tenersi mercoledì ma l’avvocato della società Mark Zuckerberg ha chiesto un rinvio per approntare la documentazione e la difesa. L’udienza si terrà il 4 novembre. Potrebbe sollevare questioni procedurali, ma è significativo che abbia accettato di aprire un confronto.

(ph: imagoeconomica)

Tags: ,