Strangolata dal marito, 23enne muore dopo giorni di coma

E’ morta Giulia Lazzari, la donna 23enne in coma dallo scorso 8 ottobre dopo essere stata strangolata dal marito. Lascia una bambina di 4 anni. La ragazza era ricoverata all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Rovigo in condizioni disperate. La figlia è stata affidata alle cure dei nonni materni e della zia.

Struggente il saluto della sorella su Facebook: «Giulietta mia, amore mio grande, mi hai abbandonato a questa vita ingiusta mi hai lasciato qui da sola a fare i conti con tutto questo dolore atroce. Angioletto mio ti prometto che io sarò forte e c’è l’ha farò solo per te. Riposa in pace stellina mia. Ti amo».

Il marito Roberto Lo Coco, 28 anni, vede la sua posizione aggravarsi. L’uomo avrebbe aggredito la moglie nella loro casa di Adria (Rovigo) mentre sarebbe stata in corso una discussione sull’imminente separazione dei due. L’uomo non avrebbe accettato la decisione della moglie di lasciarlo. Dopo aver strangolato Giulia, Lo Coco avrebbe tentato di impiccarsi. È rimasto ricoverato alcuni giorni nel centro igiene mentale dell’ospedale di Adria, per poi essere trasferito in carcere.