Cane ucciso a fucilate: taglia sul cacciatore

L’iniziativa è stata lanciata da 100% animalisti a Fonte, Treviso

Nei pressi di Fonte nel Trevigiano, un cane domestico, Zeus, è stato ucciso con diversi colpi sparati da breve distanza. Il mantello del cane, bianco e nero, farebbe escludere che sia stato scambiato per un selvatico.

Come riferisce l’associazione 100% animalisti, «Zeus, colpito da un centinaio di pallini, è stato lasciato agonizzante in un fosso; non è stato possibile salvarlo. Questo orribile episodio si somma a molti altri simili, tipici di ogni stagione venatoria. Nella zona molti residenti si lamentano dei pericoli e disagi provocati da questi dementi che spadroneggiano nel territorio, pronti a sparare ad ogni foglia che si muove. La caccia è una pratica distruttiva e incivile, che andrebbe proibita».

L’associazione ha così deciso di dare una ricompensa di mille euro a chi fornirà informazioni per risalire al responsabile. Inoltre annunciano un’iniziativa in zona, domenica mattina.

 

Tags: ,