Vicenza, camminata culturale a sei zampe

Appuntamento il 26 ottobre in centro storico: alla scoperta dei principali monumenti cittadini con gli amici a quattro zampe

Sabato 26 ottobre a Vicenza arriva la “Camminata culturale a 6 zampe”, iniziativa proposta dalla Pro loco Centro storico di Vicenza con il supporto del Comune. Il ritrovo è previsto alle 14.30 nell’area sgambettamento cani di Campo Marzo, lungo viale Eretenio, la partenza è fissata alle 15. Il percorso di 5 chilometri, durata della passeggiata circa un’ora mezzo con conclusione a Campo Marzo, condurrà i partecipanti, insieme al proprio cane, nel centro storico cittadino alla scoperta dei principali monumenti. Saranno presenti accompagnatori facenti parte di alcune associazioni cittadine, come CTG La Rua e Ardea, e studenti degli istituti secondari di secondo grado a indirizzo turistico che forniranno una breve descrizione culturale. Oltre a presentare ai partecipanti una serie di monumenti e beni culturali meno conosciuti, l’iniziativa ha la finalità di insegnare ai più piccoli e comunque ai cittadini come condurre il proprio cane in sicurezza sia all’interno di aree pubbliche sia in zone aperte al traffico veicolare. Nella stessa giornata a Campo Marzo saranno presenti gazebo informativi di associazioni ed enti cinofili, oltre che gruppi tra cui l’Unione italiana ciechi, che mostrerà quanto sono di aiuto i cani, e l’unità cinofila dei carabinieri. Nell’occasione si potrà assistere a dimostrazioni ed esibizioni con associazioni e addestratori cinofili. Sarà a disposizione anche uno stand gastronomico. a data da destinarsi. In caso di pioggia l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

Il percorso della camminata

Il percorso si snoderà tra Campo Marzo, via Dalmazia, viale Roma, Giardino Salvi (Torrione scaligero di Porta Castello, Loggia Valmarana), piazzale del Mutilato, via Bartolomeo Montagna, piazza San Lorenzo (Tempio di San Lorenzo, Palazzo Repeta), corso Antonio Fogazzaro (chiesa di Santa Croce in San Giacomo Maggiore), contra’ Porta Santa Croce (Palazzo Brusarosco con biblioteca “La Vigna”), stradella del Borghetto, contra’ Ponte Novo, contra’ della Misericordia, contra’ San Marco (chiesa di San Marco in San Girolamo), contra’ delle Chioare, viale Mariano Rumor (Parco Querini), piazza Araceli (chiesa di Santa Maria in Araceli), contra’ dei Torretti, ponte degli Angeli, Levà degli Angeli (castello di San Pietro e Torre dell’Osservatorio), piazza Giacomo Matteotti (Palazzo Chiericati, Teatro Olimpico, statua di Fedele Lampertico), corso Andrea Palladio (chiesa di Santa Corona), contra’ Santa Corona (ex convento dei frati domenicani, palazzo Leoni Montanari), contra’ Giuseppe Apolloni, contra’ Giacomo Zanella (lapide di Giacomo Zanella), stradella Banca popolare, contra’ Porti (Palazzo Thiene, Palazzo Barbaran – Da Porto), contrada Riale (Palazzo San Giacomo, Palazzo Cordellina, Palazzo Costantini), corso Fogazzaro (Palazzo Valmarana – Braga), stradella del Garofolino, contra’ San Marcello, stradella dei Filippini (chiesa di San Marcello in San Filippo Neri), corso Andrea Palladio, stradella Loschi, piazzetta Duomo (cattedrale di Santa Maria Annunciata, palazzo vescovile, Criptoportico romano, palazzo Roma, palazzo delle Opere sociali cattoliche), contra’ Sant’Antonio (oratorio del Gonfalone, torre dei Loschi), contra’ Pasini, contra’ della Fascina, contra’ delle Grazie (chiesa di Santa Maria delle Grazie), viale Eretenio (teatro Eretenio, palazzo Civena – Trissino), Campo Marzo (ristoro per cani).

(ph Shutterstock)