Cielo, Terra e Mare: quando l’ingegneria al femminile non ha limiti

Lunedì 28 ottobre alle ore 15.00 al Vicenza Convention Centre della Fiera di Vicenza, è in programma la tavola rotonda dal titolo “Cielo, Terra e Mare: quando l’ingegneria al femminile non ha limiti”. L’evento, che si inserisce nel ricco calendario della 35^ edizione dell’International CAE Conference and Exhibition, ha il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, dell’AIDIA (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti), dell’Ordine degli Ingegneri di Trento, dell’Ordine degli Ingegneri di Vicenza e della Fondazione Negrelli.

Un’iniziativa che ha l’obiettivo di proporre un momento di confronto sul tema della leadership nel mondo delle professioni dell’ingegneria, un appuntamento ideato per raccontare storie di successo di donne che hanno fatto dell’ingegneria, declinata in vari modi, la loro vita con tenacia e determinazione. In Italia sono oltre 120 mila le donne ingegnere attive sul mercato del lavoro e – come ha rilevato il Centro Studi del CNI – nel 2017 le donne rappresentavano il 28% del totale dei laureati in ingegneria, quasi il doppio rispetto al dato dell’anno 2000 (16%). Sono ancora molte le difficoltà che, oggi come ieri, le donne incontrano nel raggiungimento di ruoli “impattanti”. Ripensare alle donne che hanno ricoperto posizioni chiave nella politica, nell’economia e nelle professioni tecniche conduce ad una riflessione sull’oggi: le donne in posizioni strategiche nella società attuale.

I saluti istituzionali saranno tenuti da Pietro Paolo Lucente, presidente Ordine degli Ingegneri di Vicenza, da Stefano Odorizzi, CEO di EnginSoft Spa e in collegamento remoto, da Amalia Ercoli Finzi, primo ingegnere aeronautico in Italia, presidente tra l’altro di AIDIA (Associazione italiana donne ingegneri e architetti). La prima parte dell’evento sarà dedicata alle storie di successo, con la partecipazione per il CIELO delle ingegnere Maria Antonietta Perino, Head of Advanced Exploration Programs di Thales Alenia Space Italia; Monica Valli, COO di D-Orbit, società specializzata nella progettazione e realizzazione di satelliti; per la TERRA Alessandra Cenicola, Chassis Program Manager Team Leader di Ferrari; Chiara Montanari, Life Explorer ed Expedition Leader e per il MARE Alessandra Angelini, una delle pochissime donne armatore in Italia. A moderare la tavola rotonda Linda Serra, co-fondatrice e CEO di Work Wide Women, un progetto di innovazione sociale che promuove in Italia la formazione per le professioni digitali delle donne.

Sono previsti inoltre gli interventi di Ania Lopez, in rappresentanza del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e del tavolo di lavoro Ingenio al Femminile; Silvia Di Rosa, in rappresentanza dell’Ordine degli Ingegneri di Trento, nonché ideatrice della tavola rotonda e sales operations and product managers coordinator di EnginSoft Spa. Interverrà infine Odile Robotti, fondatrice di Learning Edge, società specializzata nella formazione manageriale e nello sviluppo delle risorse umane, autrice della pubblicazione “il Talento delle donne”. A chiudere i lavori Elena Donazzan, Assessore alle Pari opportunità della Regione Veneto.

Per iscriversi bisogna registrarsi al link https://www.caeconference.com/registration.html e selezionare l’evento “Cielo, Terra e Mare”.

Tags: