Esce indenne da pauroso schianto, poi l’appello: «Non guidate se avete sonno»

Il colpo di sonno, lo schianto, l’auto distrutta, poi l’appello social. È accaduto martedì sera a Rovigo, di fronte all’ospedale. Protagonista della vicenda Nicola Zecchin, che lavora con il padre nell’azienda agricola Galassa. Fa impressione vedere le immagini dell’Alfa Giulietta completamente distrutta. Nicola non andava forte, faceva i 70 all’ora, e non aveva né bevuto né assunto droghe.

Nel suo post su Facebook però ha voluto lanciare un appello a tutti gli automobilisti: «Se avete sonno non guidate,
è un attimo ragazzi…Ecco cosa succede quando esci di strada con un colpo di sonno – prosegue il post -. Danni Fisici: Ematomi e contusioni, velocità d’impatto 70 km/h, abbattute due murature d’accesso privato con rotolamento a 360 in un fossato, test alcool e droghe negativi», completato dagli hashtag  “#RipGuerriera #GrazieDAvermiSalvato”.

(Ph. Facebook – Nicola Zecchin)