Disfatta in Umbria, Bettin (Pd): «Ora esperimenti ancora più “strong”»

Il giorno dopo le elezioni regionali in Umbria, che hanno visto una netta affermazione del centrodestra unito sulla “strana coppia” M5S-Pd, fioccano le reazioni politiche delle varie parti. Se il senatore grillino Gianluigi Paragone auspica la fine dell’alleanza che sostiene il Conte bis, il portavoce del sindaco di Padova, Massimo Bettin (Partito Democratico), (in foto) pensa invece che sia necessario insistere.

«Purtroppo in Umbria si profila una sconfitta mostruosa e impensabile solo pochi anni fa – ha scritto Bettin su Facebook -. Spiace per una magnifica regione che si aggiunge a quelle che proveranno la “cura” sovranista. Adesso non ci si deve scoraggiare, la via da percorrere anche in Veneto non può essere quella delle forze politiche che si chiudono separate nel recinto dei perdenti discutendo di mille tatticismi. L’Umbria per me non ci dice che serve tornare negli schemi e nei ranghi, ma piuttosto che sono necessarie innovazioni e sperimentazioni ancora più “Strong” – conclude -. Proviamo». (t.d.b.)

(Ph. Facebook – Massimo Bettin)