Donazzan (FdI): «Dall’Umbria avviso di sfratto al governo delle poltrone»

Elena Donazzan, assessore regionale al Lavoro del Veneto e responsabile nazionale lavoro e crisi aziendali di Fratelli d’Italia, commenta così l’esito delle consultazioni regionali in Umbria. «Gli elettori hanno bocciato sonoramente questo governo rosso-giallo della poltrona, e con esso anche la sua manovra che introdurrà 10 miliardi di nuove tasse penalizzando le imprese e impoverendo gli italiani».

«Pensiamo alla tassa sul packaging che, nata moralmente per contrastare l’uso della plastica, rischia di mettere in crisi un intero settore che in Italia vale 2,1 miliardi di euro l’anno e che tra Veneto ed Emilia Romagna conta le sue realtà più dinamiche – continua Donazzan -. Il packaging è molto più del suo impiego nell’agroalimentare e nella G.D.O., è anche e soprattutto industria, automotive, componentistica e molti altri campi per i quali, al momento, non esistono alternative alla plastica. Ma questo governo ideologico, che sa solo parlare il linguaggio delle tasse, ha preferito non analizzare la questione nel merito».

«Il lavoro non si crea con decreto come ci ha dimostrato il reddito di cittadinanza, ma però si distrugge se con decreto si ostacolano le imprese con ulteriore burocrazia e nuove gabelle. I segnali che giungono chiari dall’Umbria sono un chiaro avviso di sfratto a questo governo di sinistra, nemico delle imprese e lontano dalle istanze degli italiani», conclude.