La leggenda dei nani di villa Valmarana

Villa Valmarana “ai Nani” è una villa veneta molto famosa, grazie anche agli affreschi dei Tiepolo, raggiungibile a piedi dal santuario di Monte Berico a Vicenza. L’appellativo ai nani deriva dalle 17 piccole statue un tempo presenti nel giardino e ora visibili sul muro di cinta.

Dietro a questo nomignolo si cela però anche una leggenda, secondo cui la figlia del signore della villa era affetta da nanismo e il padre sceglieva la servitù solo tra nani, per evitare di farla sentire diversa. Un giorno però un principe entrò nella villa e lei si rese conto della propria condizione. Disperata, si suicidò gettandosi dalla torre. Per il dolore servi, cuochi e custodi furono immediatamente pietrificati, e da quel giorno vegliano su di lei come statue. (t.d.b.)

(Ph. Andrew Rabbot – Wikipedia)