Coltelli, droga e violazioni “zona rossa”: denunce a Campo Marzo

Campo Marzo ieri pomeriggio è stato al centro di un controllo congiunto attuato da polizia locale e polizia di Stato per la verifica del rispetto dell’ordinanza del prefetto che vieta di sostare nell’area a chi vi è già stato sorpreso spacciare o comunque delinquere. Dalle 14.30 alle 17 sette agenti della locale e una pattuglia delle volanti hanno controllato a tappeto la zona, verificando la posizione di 22 soggetti.

Due cittadini nigeriani, F.M. di 22 anni e O.M. di 34 anni, sono stati denunciati per la violazione dell’ordinanza. Altre due persone sono state denunciate per non aver rispettato l’ordine di allontanamento (K.R., 35 anni, sloveno, e P.F, 45 anni, italiana). Inoltre H.S., tunisino di 51 anni, è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello, mentre a L.R.V, romeno di 42 anni, già ricercato per furto, è stata notificata la relativa denuncia. Tre sanzioni amministrative, infine, sono state date rispettivamente a un tunisino di 40 anni perché si stava preparando in pubblico una dose di droga, a un italiano di 48 anni sorpreso a bivaccare e a un romeno di 53 anni che consumava alcolici.

Il consigliere comunale con specifica delega nel campo della sicurezza Nicolò Naclerio: «Fiduciosi sulla possibilità di ottenere importanti risultati in breve termine».