Sciopero Auchan e Sma per l’acquisizione Conad

In Veneto sono previsti quattro presidi alle ore 9: agli ipermercati Auchan di Mestre (via don Federico Tosatto 22), Vicenza (strada delle Cattane 71) e Bussolengo (Località Ferlina 11) e all’Ipersimply di Piove di Sacco (via fratelli Sanguinazzi 1)

Mercoledì 30 ottobre i lavoratori dei supermercati Auchan e Sma scioperano per protestare contro l’incertezza sul loro futuro in seguito all’acquisizione della rete di vendita Auchan e Simply da parte di Conad che coinvolgerebbe 269 punti vendita e 18.000 dipendenti su 12 regioni. In Veneto sono previsti quattro presidi alle ore 9: agli ipermercati Auchan di Mestre (via don Federico Tosatto 22), Vicenza (strada delle Cattane 71) e Bussolengo (Località Ferlina 11) e all’Ipersimply di Piove di Sacco (via fratelli Sanguinazzi 1). Lo sciopero avviene in contemporanea con l’incontro dei sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil al ministero dello Sviluppo economico.

Entro febbraio 2020 dovrebbe concludersi il passaggio dei primi 109 punti vendita, di cui 12 ipermercati, per un totale di quasi 5.700 lavoratori. In Veneto sono coinvolti 42 negozi per un totale di circa 1.500 dipendenti. Di questi 42 sono solo 12 i punti vendita (con 699 lavoratori) che verranno acquisiti entro il prossimo febbraio. Ma il grande punto di domanda dei lavoratori è quello delle garanzie occupazionali. Conad, infatti, si legge in una nota della Cisl del Veneto, è un marchio costituito da 7 cooperative che, a loro volta, danno in gestione, subaffittano, il punto vendita a piccoli imprenditori, spesso ex dipendenti, di cui non si conosce l’identità. I lavoratori si chiedono inoltre quale sarà il futuro degli altri negozi, come l’ipermercato di Mestre, non rientranti in questa prima fase di vendita.

(Fonte Veneto economia)