Venezia, gondolieri-sub ripuliscono i canali dai rifiuti

La Giunta comunale, riunitasi ieri a Ca’ Farsetti, ha approvato il nuovo Accordo per l’applicazione del Regolamento comunale per il servizio “da parada” con l’associazione dei Gondolieri di Venezia che prevede la concessione quinquennale in comodato gratuito delle Gondole “da parada” attualmente in servizio, dei loro arredi, dei casotti, dei pontili, delle paline e degli altri beni necessari per l’espletamento del servizio, realizzati dal Comune di Venezia, con l’obbligo di garantirne la manutenzione ordinaria e straordinaria. Al tempo stesso viene stabilita l’esenzione per tutta la durata della concessione del pagamento del Canone di Occupazione Spazi e Aree Pubbliche – COSAP, per i casotti, i pontili, le paline necessari per l’espletamento del servizio. Infine si stabilisce il trasferimento degli introiti della pubblicità sugli stazi.

«Il trasporto acqueo di collegamento tra le sponde opposte del Canal Grande – commenta Giovanni Giusto, consigliere delegato alle tradizioni – è stato, per antichissima consuetudine, garantito nel corso dei secoli dalle “fraglie dei barcaroli” ed è ancora oggi istituito grazie al servizio pubblico di Gondola, attraverso i traghetti “da parada”. É anche con questo spirito, ma soprattutto per dare seguito ad una collaborazione tra Città e gondolieri che questa Amministrazione comunale ha voluto dimostrare il proprio sostegno all’iniziativa affinché si conservi una tradizione e un antichissimo sistema di collegamento. Grazie quindi ai gondolieri perché, grazie al loro attaccamento alla Città, hanno manifestato la loro disponibilità a mantenere questa antica tradizione, ma anche per aver rinnovato l’impegno, con il loro gruppo di sommozzatori, di voler ripulire i canali della città da quei rifiuti che si depositano sul fondale. Nelle prime 5 uscite sono state ripescate 2,5 tonnellate tra copertoni, biciclette, motori di barche, bidet, e tantissimi altri oggetti. Ora l’appuntamento è per le prossime 6 edizioni che prenderanno avvio proprio domenica 3 novembre, in notturna, dalle ore 18 alle 24, in Canal Grande davanti alla Pescheria, a ridosso della riva, con partenza dal pontile del Tribunale».