Federterme: “No a logica tagli lineari”

Roma, 6 nov. (Adnkronos) – La Federterme ha contribuito “a contrastare i tentativi di comprimere la sanità pubblica” e ha avviato “il rinnovamento dell’offerta termale italiana con proposte per la prevenzione ed il benessere termale attenti all’arricchimento della filiera salute – prevenzione – benessere – cultura – turismo termale”. A sottolinearlo è il presidente di Federterme Costanzo Jannotti Pecci, intervenendo alle celebrazioni per i primi 100 anni di attività della Federazione in corso alla Sala Zuccari del Senato a Palazzo Giustiniani.
“Auspicando che il nostro Paese trovi finalmente un equilibrio economico-finanziario, ci siamo sempre opposti alla logica dei ‘tagli lineari’, – ha detto – che ha arrecato numerosi danni a tutti i segmenti del sistema di protezione della salute, senza apportare reali benefici in termini di miglioramento dei conti pubblici”.
“La sanità è un tessuto coordinato di operatori pubblici e operatori privati. Operatori privati che – ha sottolineato – forniscono quotidianamente il loro contributo al mantenimento dello stato di salute della popolazione investendo risorse proprie che rappresentano una risorsa – e non un costo – per l’economia del Paese”.