Meteo: piogge abbondanti in pianura, neve in montagna

Questa settimana sarà caratterizzata dall’ingresso a più riprese di masse d’aria da nord-ovest, di origine polare, che convoglieranno sul Veneto correnti umide dai quadranti meridionali; il tempo sarà instabile con nuvolosità e precipitazioni in varie fasi, e con una situazione particolarmente perturbata nella giornata di venerdì. Vediamo le previsioni per i prossimi giorni di Arpav.

Giovedì 7. Fino alle ore centrali alternanza di nuvole e rasserenamenti; dal pomeriggio nuvolosità in aumento, fino a cielo molto nuvoloso o coperto alla sera; sulla pianura foschie e probabili nebbie fino all’alba, in dissolvimento nel corso della mattinata. Precipitazioni. Fino al mattino assenti. Durante il pomeriggio probabilità bassa (5-25%) di qualche debole locale pioggia sul Veronese e zone limitrofe. Di sera probabilità medio-bassa (25-50%) sulle zone orientali e Dolomiti, medio-alta (50-75%) sulle zone centro-occidentali, di piogge sparse. Quota neve poco sopra i 1000 metri sulle Dolomiti, attorno a 1200/1400 metri sulle Prealpi. Temperature. In generale contenuto calo. Venti. Sulla pianura fino al mattino deboli variabili, dal pomeriggio moderati da sudest sulla costa e zone orientali, deboli-moderati da est sulle zone interne. In quota da moderati a tesi da sud-ovest.

Venerdì 8. Tempo perturbato con cielo molto nuvoloso o coperto; verso sera possibile qualche schiarita sulla pianura meridionale. Precipitazioni. Precipitazioni diffuse e persistenti, specie sulle zone centro settentrionali, localmente a carattere di rovescio; fenomeni più sparsi e intermittenti sulla pianura meridionale. Quota neve sulle Prealpi attorno ai 1300/1600 metri, sulle Dolomiti circa 1000-1300 metri. Temperature. Valori minimi in aumento; massime in calo, salvo lieve aumento sulle zone orientali della pianura. Venti. In pianura moderati da nord est sulle zone interne; venti moderati/tesi a carattere di scirocco sulla costa, zone limitrofe e sul mare. In quota in prevalenza forti meridionali, a tratti anche molto forti.

Sabato 9. Qualche pioggia fino al primo mattino sui rilievi specie orientali, con nubi basse residue; durante la giornata alternanza di nuvole e rasserenamenti, più estesi nelle ore centrali e pomeridiane. Temperature minime in calo, massime in aumento salvo sulle zone costiere.

Domenica 10. Giornata in parte soleggiata, con possibili nebbie sulle zone occidentali della pianura fino al mattino, e nuvolosità più compatta specie nel pomeriggio sulle zone orientali e montane; possibili modeste precipitazioni sulle zone più orientali e sul Bellunese. Temperature in calo nelle minime, stabili o in lieve locale aumento le massime.

(ph: shutterstock)