«Comunicazione Viacqua, non si poteva usare personale interno?»

Il consigliere capogruppo di Vinova, Ennio Tosetto, chiede al sindaco di Vicenza Francesco Rucco dei chiarimenti e di rendere nota tutta la documentazione intercorsa tra l’amministrazione e Viacqua sul servizio di comunicazione che costerà al Comune 300 mila euro in tre anni.

«Prima che la notizia fosse resa nota sui giornali, nonostante la rilevante cifra, non era stata data evidenza dell’iniziativa e della spesa prevista. Perchè non sono stati informati gli organi di governo cittadini che potevano esprimere un parere preventivo? L’assessore referente lo sapeva? E la giunta comunale che dice? Visto l’importo della gara, vorrei fosse dettagliato quale è il servizio previsto e con quali tempi e modalità».

Tosetto conclude rivolgendosi a Viacqua: «Perchè ha deciso e ritenuto utile un esborso di bilancio così rilevante in un momento di forti difficoltà economiche per tutte le famiglie e i cittadini di Vicenza? Perchè non è stato utilizzato personale interno? Mi risulta ci siano tre persone stabilmente utilizzate allo sportello. Perchè non usare gli allegati alla bolletta per rendere più esplicite le modalità di analisi dei consumi e, se necessario, implementare le informazioni sui lavori in corso o di prossimo avvio evitando così maggiori spese?»