Meteo, weekend bello ma freddo

Condizioni di tempo più stabile e soleggiato con riduzioni della visibilità nelle ore più fredde. Dalla serata di lunedì possibile nuovo peggioramento per l’afflusso di correnti umidi meridionali con precipitazioni che interesseranno maggiormente la giornata di martedì. Vediamo nel dettaglio le previsioni per i prossimi giorni di Arpav.

Sabato 9. Iniziali nubi basse/foschie o locali nebbie in pianura e qualche fondovalle in successivo dissolvimento lasceranno spazio a cielo da irregolarmente nuvoloso a sereno o poco nuvoloso nel corso della giornata. Dopo il tramonto possibili nuove riduzioni della visibilità specie sulla pianura meridionale e in qualche fondovalle. Precipitazioni. Residui modesti fenomeni nella notte fino alle prime ore del mattino (probabilità 5-25%), specie sui settori orientali; in seguito generalmente assenti. Temperature. Minime in calo e raggiunte a fine giornata; massime in calo sulla costa, pianura meridionale e in quota, stazionarie o in aumento altrove. Venti. In pianura deboli di direzione variabile. In quota deboli da Nord-Ovest al mattino, poi moderati dai quadranti meridionali.

Domenica 10. Iniziali foschie/nubi basse e locali nebbie in pianura, specie sui settori centro-meridionali, e qualche fondovalle in successivo dissolvimento lasceranno spazio a cielo sereno o poco nuvoloso. Precipitazioni. Assenti.
Temperature. Minime in ulteriore calo, massime stazionarie. Venti. In pianura dai quadranti orientali deboli, a tratti moderati sulla costa. In quota deboli/moderati dai quadranti meridionali.

Lunedì 11. In pianura irregolarmente nuvoloso con alternanza di annuvolamenti e schiarite, sulle zone montane in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Dal tardo pomeriggio possibile aumento della nuvolosità associata a qualche debole precipitazione a partire dalla pianura. Temperature senza notevoli variazioni. In pianura moderata ventilazione da Est.

Martedì 12. In prevalenza molto nuvoloso o coperto con prime precipitazioni a partire dalla pianura meridionale e costa in progressiva estensione al resto della regione nel corso della giornata. Quota neve in rialzo fino a 1800/1900 m.

(ph: shutterstock Lago Antorno)