Venezia, Galan: «Tragedia che fa male al cuore, solo Mose può salvarla»

Giancarlo Galan, ex governatore del Veneto che ha patteggiato una pena di 2 anni e 10 mesi nel processo sugli appalti per il Mose, ha commentato la situazione di Venezia: «Una tragedia, fa male al cuore vederla così. C’è un’infinita tristezza e c’è anche da incazzarsi. Il ritardo è c’è ed è pesante ed è un ritardo totalmente addebitabile agli organismi statali».

«Ho davvero male al cuore perché Venezia è la città che amo di più – conclude Galan – e, ne sono convinto, si può ancora salvare. Come? Comincerei con la soluzione migliore, quella che è stata scelta, il Mose».

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)