Venezia, paura per le colonie feline: «Abbiamo bisogno di aiuto»

La tragedia dell’acqua alta record di Venezia ha coinvolto tutti, sia persone che animali. Tanta la preoccupazione soprattutto per le colonie feline che si trovano in zone che potrebbero essere state sommerse e spazzate via. L’associazione Onlus Dingo Venezia che gestisce il gattile di Malamocco chiedoe aiuto in questi momenti difficili. «La paura è stata tanta ma fortunatamente gli animali erano al sicuro, non ci sono stati danni al rifugio. C’è “solo” tanto ma tanto da sistemare e pulire. Chissà quanti sono gli animali che si sono smarriti, feriti o che sono morti questa notte a Venezia, Lido, nelle isole e in alcune zone della terraferma. Ora più che mai i mici senza famiglia hanno bisogno di aiuto. Curare e sfamare gli animali del rifugio e delle colonie ha un costo molto elevato, un costo che l’associazione e i volontari non riescono più a sostenere. Per questo vi chiediamo di aiutarci, perché anche il più piccolo dei contributi può fare la differenza».

Appello anche da Enpa Venezia: «Volevamo tranquillizzare chi ci segue. Siamo state adesso al Forte Marghera, nella nostra sede è entrata un po’ di acqua in cucina ma le stanze con i nostri mici per fortuna erano asciutte. Fuori dal lato laguna invece faceva impressione, ma oggi avevamo messo tutte le cucce in sicurezza. Se volete farci delle donazioni abbiamo bisogno di cibo, di cucce nuove di polistirolo, teloni impermeabili per coprire le cucce che sono in giro per il forte, e coperte, solo di pail, perché non si inzuppano di acqua».

Tags: ,