Toscana, gli chef cucinano il baccalà per aiutare Venezia

Tutto il ricavato verrà destinato alla ricostruzione post-allagamento

Gli chef fiorentini e toscani vogliono far sentire la loro vicinanza a Venezia in questo momento difficile con l’iniziativa “rialziamo Venezia” lanciata da Paolo Gori, chef di Da Burde che da oggi servirà in carta un piatto di baccalà mantecato al prezzo di 5 euro. Tutto il ricavato verrà destinato alla ricostruzione post-allagamento. Nel giro di poche ore si sono moltiplicati gli chef e i ristoranti toscani che hanno aderito all’iniziativa.

Chi volesse partecipare all’iniziativa può comunicarlo a Paolo Gori (), al Forchettiere () o a Leonardo Romanelli (), in modo da allestire un elenco costantemente aggiornato delle strutture aderenti. Una volta raccolti i fondi, gli chef potranno convogliarli sul conto
corrente della Italian Chef Charity Night (Iban IT51H 01005 02970 0000 0000 1697) indicando “Venezia” come causale. Sullo stesso conto è possibile inviare donazioni individuali legate al progetto, sempre con la medesima causale.

Fonte: Adnkronos

(ph: Pro Loco Sandrigo)