Biella nega cittadinanza a Segre ma vuole darla a Greggio: lui rifiuta

Il conduttore: «Non è una scelta contro nessuno, l’ho fatta per coerenza e rispetto a quelli che sono i miei valori e a mio padre che ha trascorso diversi anni nei campi di concentramento»

L’amministrazione leghista di Biella si è sentita rispondere no da Ezio Greggio alla proposta di concedergli la cittadinanza onoraria. Il motivo? Pochi giorni prima l’avevano negata alla senatrice a vita Liliana Segre.

Il celebre conduttore di Striscia la Notizia ha motivato così il suo rifiuto: «Il mio rispetto nei confronti della senatrice Liliana Segre, per tutto ciò che rappresenta, per la storia, i ricordi e il valore della memoria, mi spingono a fare un passo indietro e non poter accettare questa onorificenza che il Comune di Biella aveva pensato per me. Non è una scelta contro nessuno, ma una scelta a favore di qualcuno, anche per coerenza e rispetto a quelli che sono i miei valori, la storia della mia famiglia e a mio padre che ha trascorso diversi anni nei campi di concentramento».

Il sindaco Claudio Corradino aveva spiegato di voler dare a Greggio il riconoscimento per «per la popolarità televisiva come conduttore, giornalista, attore e regista; per il suo costante impegno attraverso l’associazione “Ezio Greggio per i bambini prematuri”; per aver contribuito a diffondere in Italia e nel mondo il nome di Biella».

(ph: shutterstock)

 

Tags: