Hellas ricorda Puliero, domenica in campo con lutto al braccio

Il sindaco Sboarina: «Al cronista scomparso verrà intitolata la tribuna stampa dello stadio Bentegodi»

Domenica si torna a giocare, dopo la pausa della nazionale, e Verona lo farà con il cuore ferito. La scomparsa nei giorni scorsi di Roberto Puliero, attore e voce storica dell’Hellas, cantore dei gialloblu, verrà ricordata anche in campo. Per la sfida in programma alle 15 allo stadio Bentegodi contro la Fiorentina i gialloblu di Juric scenderanno in campo con il lutto al braccio, «per commemorare – scrive una nota ufficiale del club – la figura umana e professionale di un veronese che ha lasciato tracce indelebili di storia della città e dell’Hellas».

Verona si è mobilitata per ricordare la figura di Roberto Puliero e lo stesso sindaco della città Federico Sboarina ha lanciato una serie di proposte: «L’essenza di Roberto Puliero è racchiusa in tre aspetti: l’attore, il cronista sportivo e l’uomo di cultura. Affinché la sua eredità resti come patrimonio di tutta la città, saranno tre le iniziative che il Comune metterà in campo a breve». La prima riguarda proprio la storia di radiocronista di Puliero. «Gli verrà intitolata la tribuna stampa dello stadio Bentegodi, da dove Roberto ha fatto per decenni le radiocronache dell’Hellas Verona» ha detto il sindaco. Ma non sarà l’unica. «Puliero è stato anche una grande presenza in palcoscenico, per questo verrà apposta una targa in suo ricordo in uno dei teatri cittadini. Spazio ancora da decidere e da valutare, magari in collaborazione con la sua storica compagnia. Infine l’eredità culturale che mi piace sia indirizzata ai giovani, come fondamentali custodi della memoria. Già dal prossimo anno scolastico il Comune bandirà una borsa di studio dedicata al suo nome, con l’obiettivo di creare uno stimolo culturale e artistico che continui ad arricchire Verona come sapeva fare Roberto Puliero».

(ph https://www.facebook.com/hellasveronafc1903/)