Calcio contro violenza sulle donne: fiori ai capitani delle squadre femminili

Si riparte dopo lo stop della nazionale, gli incassi di Cittadella e Chievo Verona saranno devoluti a Venezia

Si ricomincia. Dopo la pausa per la nazionale, serie A e B ripartono. L’Hellas Verona, dopo il ko con l’Inter a Milano prima della sosta, domenica ospita la Fiorentina: sfida non facile per l’undici di Juric ma servono punti salvezza, soprattutto al Bentegodi. La serie B invece, 13° giornata, ricomincia al… femminile per iniziativa della Lega: in vista della giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, in tutti i campi i capitani delle squadre consegneranno un mazzo di fiori al capitano della squadra femminile o a una esponente della società in rappresentanza di tutte le donne. Un gesto semplice ma ricco di significato, accompagnato da un messaggio dello speaker negli stadi in cui si chiederà di promuovere gesti di gentilezza combattendo ogni forma di brutalità e maltrattamento. «Il nostro impegno – dice il presidente della Lega B Mauro Balata – speriamo sia d’aiuto per contrastare un fenomeno ancora, purtroppo, troppo diffuso e per sul quale noi non vogliamo star zitti e far finta di nulla. Come Lega B siamo molto attenti al valore sociale dello sport e al contesto in cui ogni tifoso vive. Mi auguro che da piccoli gesti come questi possano nascere grandi consapevolezze».

Incassi a favore di Venezia

Sabato la prima delle venete, il Venezia di Dionisi, ricomincia sul campo dell’Empoli, per dare continuità alla vittoria conquistata in casa, prima della sosta, contro il Livorno. Domenica invece il Cittadella di Venturato, terzo in classifica alle spalle di Benevento e Crotone, dopo aver espugnato Perugia ospita il Pisa: gara di solidarietà sugli spalti, la società ha deciso che l’intero incasso della partita al Tombolato sarà devoluto in beneficenza al Comune di Venezia, tramite lo speciale conto corrente istituito, per far fronte ai danni procurati dall’alluvione della settimana scorsa. Stessa scelta di solidarietà della società Chievo Verona, che lunedì alle 21 ospiterà la Virtus Entella: l’undici di Marcolini, dopo il ko di Frosinone che ha interrotto una lunga serie positiva, è chiamato a riprendere il cammino, soprattutto in casa.

Lega Pro, Vicenza tenta l’allungo

In Lega Pro invece, dove la sosta non c’è stata, si gioca la 16° giornata. Domenica il L.R. Vicenza capolista, dopo il successo al Menti col Ravenna, riceve il Fano, reduce da sei sconfitte consecutive, per tentare l’allungo: settimana impegnativa però per l’undici di Di Carlo, mercoledì in campo anche in Coppa Italia contro la Triestina (ottavi di finale). Il Padova, dopo il doppio ko col Sudtirol in casa e a Salò, dovrà vedersela all’Euganeo col Rimini in cerca di punti salvezza dopo il cambio di allenatore: in panchina c’è Giovanni Colella, la scorsa stagione a Vicenza. Anche l’Arzignano cerca punti salvezza sul campo della Vis Pesaro, dove l’undici di Colombo proverà a bissare il successo di Rimini, la sua squadra finora ha vinto soltanto in trasferta. In campo sabato invece la Virtus Verona di Fresco, che dopo il ko a Modena, dovrà vedersela con un Carpi lanciato in zona play-off ora al quarto posto in classifica.

(ph pagina fb Hellas Verona Fc)