«Bandiera veneta allo stadio, Osservatorio sportivo aveva detto sì»

«Vietare l’ingresso alla bandiera veneta in uno stadio con tifosi veneti resta un atto non comprensibile. Se si vuole uscire da questa situazione, consiglio di chiedere copia del parere del 2013 dell’Osservatorio sulle manifestazioni sportive, quando, a Vicenza, qualcuno pose la medesima domanda. Ottenendo il via libera per la nostra bandiera». Lo afferma in una nota il Consigliere Regionale Fabrizio Boron (Zaia Presidente) in merito «alla nota vicenda della bandiera veneta bloccata allo stadio di Padova: anzitutto precisiamo come l’interpretazione di questo divieto si riferisca a una direttiva, non ad una norma di Legge. Una distinzione che non è solo forma, ma anche sostanza. Pur tuttavia, oltre al Gonfalone, e alla vigilia del prossimo match casalingo del Padova (contro il Rimini, n.d.r.) con lo spirito di collaborazione, mi permetto di dare un consiglio, ovvero chiedere, con una semplice telefonata, copia del chiarimento che nel 2013 l’Osservatorio fornì al Questore di Vicenza sull’identico caso».

«Anche allora, infatti, qualcuno dalle parti del Menti si chiese se San Marco potesse sventolare in curva. E la risposta da Roma fu affermativa. Abbiamo la soluzione a portata di mano, e così facendo, si metterebbe uno stop definitivo alle polemiche. Domenica il Padova avrà bisogno del sostegno di tutti, e l’occasione sarà speciale per esprimere la nostra solidarietà ai Veneti colpiti dal maltempo: nostri fratelli, uniti dalla stessa bandiera, quella di San Marco».

(Ph. Facebook – Fabrizio Boron)