Freddato sulla strada: ombre sul delitto di Isola Rizza

I carabinieri di Verona stanno passando al setaccio la vita della vittima, il 43enne Ervin Karafili, residente a San Bonifacio

Sono ancora tutte da chiarire le circostanze che hanno portato all’omicidio del 43enne albanese Ervin Karafili, freddato con un colpo di pistola poco dopo mezzogiorno e mezzo davanti a un agriturismo in via Casalino a Isola Rizza, nella Bassa Veronese.

Secondo quanto riferito dai carabinieri, l’uomo aveva dei precedenti per piccolo spaccio ed era residente nella zona. Da una prima analisi, è stato colpito sotto l’ascella ed il proiettile avrebbe raggiunto i polmoni, provocando così una copiosa emorragia orale. Per questo particolare, in un primo momento si era pensato che fosse stato colpito alla testa.

Gli inquirenti stanno passando al setaccio la vita dell’uomo, in particolare le ultime ore: ci sarebbero alcuni testimoni che avrebbero visto un’auto allontanarsi a forte velocità dopo lo sparo.

Negli ultimi mesi, le forze dell’ordine avevano più volte segnalato fermi e sequestri di persone di nazionalità albanese per traffico di sostanze stupefacenti proprio nel Veronese. E nell’ultimo rapporto, la Dia aveva evidenziato una ripresa del territorio da parte della mafia albanese.

(Ph Googlemaps)

 

 

Tags: ,