Venezia, autonomisti querelano Zuin: «Terrorismo psicologico su referendum»

Marco Sitran, presidente del Comitato autonomista Due Grandi Città, ha denunciato l’assessore per alcuni post

Finisce sul tavolo della questura la campagna elettorale per il referendum sulla separazione tra Venezia e Mestre in programma il 2 dicembre. Come riferisce Marta Gasparon sull’edizione odierna de Il Gazzettino di Venezia, il Comitato Autonomista Due Grandi Città ha depositato una querela contro l’assessore Michele Zuin per alcuni post su Facebook in cui avrebbe indotto i cittadini all’astensione o a votare no.

«Abbiamo preso posizione contro le fandonie, il terrorismo psicologico e lo stato di polizia messo in atto disinformando e terrorizzando la popolazione sui fantomatici aumenti delle tariffe dei trasporti Actv e della Tari, sulle chiusure del Casinò e sul dissesto finanziario del Comune di Mestre» ha spiegato il presidente Marco Sitran, che ha poi elencato altre questioni calde di questi ultimi giorni di campagna, in particolare il quorum, che oggetto di un ricorso al Tar presentato martedì e notificato a Regione e Comune. «Non esiste» ha sintetizzato Sitran.

(Ph Popolo Veneto)