Ladri folli a Treviso: fuga in auto contromano, poi si dileguano a piedi

I malviventi sono passati con il rosso andando a schiantarsi contro la vettura di un cittadino fortunatamente rimasto illeso

Nella giornata di giovedì 28 novembre, il personale della Questura di Treviso ha intrapreso un’operazione ad “alto impatto”, intensificando il controllo del territorio a Treviso e nei comuni limitrofi di Silea e Villorba. Durante questa attività, un equipaggio dell’U.P.G.S.P. si è imbattuto in un’autovettura con a bordo due giovani di carnagione chiara, che, solo dopo ripetuti inviti ad accostare a destra, anche azionando i dispositivi luminosi e acustici dell’autovettura di servizio, si è fermata sul ciglio stradale nei pressi di Viale della Repubblica. Ma quando gli agenti si sono avvicinati, l’autista del mezzo ha riacceso il veicolo e schiacciato sull’acceleratore passando con il semaforo rosso e schiantandosi contro un’altra macchina che arrivava dal senso opposto.

I poliziotti si sono messi all’inseguimento del mezzo che manteneva costantemente un comportamento pericoloso addirittura percorrendo contromano viale della Repubblica e evitando per miracolo altri incidenti. La fuga in auto dei malviventi si è conclusa quando la vettura è andata a sbatte contro il marciapiede di via Bastia danneggiandosi irrimediabilmente. A quel punto le persone a bordo sono scese ed hanno proseguito la propria fuga a piedi. Dopo aver scavalcato i cancelli delle vicine abitazioni e degli esercizi commerciali, sono riusciti a dileguarsi.

All’interno dell’autovettura, una Opel Astra, priva di copertura assicurativa e di proprietà di un cittadino straniero la cui posizione è in corso di accertamento, sono stati rinvenuti svariati paia di guanti, un passamontagna di colore nero e un borsone che al suo interno custodiva un flessibile di grandi dimensioni e numerosi altri strumenti atti allo scasso. Sono in corso le indagini da parte di personale della locale Squadra Mobile, volti ad identificare i responsabili dell’accaduto.