Alberi del Vaia diventano cuori di legno per sostenere Venezia

Nuova vita per tronchi che l’hanno scorso hanno abbellito le festività a Conegliano: sono diventati delle decorazioni in un circolo di solidarietà da ammirare

Seimila cuori ricavati dagli alberi abbattuti dalla tempesta Vaia batteranno all’unisono questo Natale per sostenere Venezia. E’ l’idea di Studio Andreani che ha utilizzato il legno dei tronchi che hanno abbellito le festività lo scorso anno a Conegliano (Treviso) e ha dato una terza vita facendoli diventare degli oggetti a forma di cuore che possono essere decorazioni oppure uno speciale e simbolico dono.

Andreani ha coinvolto Barel Legnami per il taglio dei tronchi in tavole e la falegnameria Arredamenti Bernardi per ricavare da queste i cuori. Patrizia Loberto, presidente dell’associazione Conegliano In Cima, infatti, ha deciso di adottare l’iniziativa e i cuori di Vaia saranno venduti nel circuito commerciale coneglianese. Il ricavato della vendita sarà interamente devoluto alla gente di Venezia che ha subito danni.